+39 081 8247028

drferrante@libero.it

IMPLANTOLOGIA CONTROINDICAZIONI

Le condizioni in cui viene sconsigliata l’implantologia sono assolute o relative, di carattere generale o locale, oppure temporanee o permanenti.

L’anamnesi e le necessarie indagini daranno all’implantologo tutte le informazioni per poter indicare o sconsigliare l’implantologia.

 I pazienti che non hanno una corretta igiene orale, devono essere, temporaneamente, esclusi, fino a quando non ci sia un effettivo controllo della placca batterica.

Devono essere temporaneamente escluse le donne in gravidanza ed i pazienti che hanno sospeso i farmaci per l’osteoporosi da meno di mesi sei.

I pazienti che hanno subito trattamenti radianti nel distretto facciale, quelli in corso di trattamento con farmaci immunosoppressori e anticoagulanti devono essere esclusi temporaneamente.

L’osteoporosi ed il diabete  non costituiscono una controindicazione al trattamento implantologico.

L’età, non è un limite di per sé, se non per gravi malattie sistemiche in atto.

Pietro Ferrante

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *